Peso:
kg
Pacchi

Guida alle dichiarazioni doganali

Home > Blog > Guida alle dichiarazioni doganali
Scritto da Ecoparcel Settembre 25, 2021

Cos'è una dichiarazione doganale e quando è necessaria?

Una dichiarazione doganale è un modulo che elenca le informazioni dettagliate delle merci importate ed esportate quando i cittadini o i turisti entrano nella zona doganale o quando l'importazione o l'esportazione di merci attraversa i confini nazionali.

Consigli per completare la dichiarazione doganale

Completare correttamente la dichiarazione doganale è essenziale per evitare ritardi, ritorni non previsti e blocchi alla dogana. Pochi consigli per aiutare il tuo pacco a sdoganarsi nel modo più semplice possibile:

  1. Evita di usare termini generici come "abbigliamento", "effetti personali" o "regali".
  2. Elenca ogni articolo, ad esempio 1 maglietta blu, 2 maglie rosse, 1 paio di scarpe da ginnastica Adidas.
  3. Sii onesto sul valore dell'articolo che stai inviando. Tieni presente che la dogana potrebbe controllare il valore di mercato.
  4. Assicurati di fornire dettagli di contatto accurati per il destinatario. Se il destinatario non può essere contattato dalla dogana, il pacco potrebbe essere restituito al mittente.
  5. Assicurati di fornire un codice tariffario per ogni articolo. Se non riesci a trovare una corrispondenza esatta per l'articolo che stai inviando, cerca di avvicinarti il più possibile all'elenco ufficiale dei codici tariffari.

Come compilare correttamente la dichiarazione doganale?

Che tu sia un privato o un'azienda, tutte le spedizioni inviate a livello internazionale richiedono una dichiarazione doganale. Questo modulo che elenca i dettagli delle merci include:

  • Paese d'origine
  • Motivo dell'esportazione, ad esempio regalo, vendita
  • Informazioni sul mittente
  • Informazioni sul destinatario (inclusi i dettagli di contatto)
  • Descrizione dell'oggetto, ad esempio 1 paio di tacchi alti blu, 1 maglione verde
  • Il valore di ogni articolo inviato
  • Codice tariffario per ogni articolo (questo si applica alle spedizioni verso l'UE)
  • Mittente IOSS (The Import One-Stop Shop)

Se il pacco viene inviato da un'azienda o società, le informazioni di cui sopra devono essere accompagnate da:

  • Numero EORI del mittente e dell'importatore
  • Codice IVA

Cos'è l'IOSS e cosa fare se non ce l'ho?

Secondo la Commissione Europea, lo IOSS permette ai fornitori e alle interfacce elettroniche che vendono beni importati ad acquirenti nell'UE di raccogliere, dichiarare e pagare l'IVA alle autorità fiscali, invece di far pagare l'IVA all'acquirente al momento dell'importazione dei beni nell'UE come avveniva in precedenza (per prodotti superiori a 22 EUR).

Il numero IOSS non è obbligatorio. Se inviate un piccolo numero di spedizioni e il costo di creare e mantenere l'IOSS sembra proibitivo in relazione al reddito che ricevete, continuate a inviare DDU o DDP. Tuttavia, quando usate il DDP, il corriere pacchi o postale potrebbe addebitarvi una tassa extra per rimborsarvi l'IVA. Con il DDU, il tuo corriere pacchi o postale chiederà al tuo cliente di rimborsare l'IVA prima della consegna e potrebbe anche ricevere una grossa "tassa di gestione" locale, il che è una terribile esperienza per il cliente.

Cos'è un codice tariffario?

I codici tariffari sono usati per descrivere diversi tipi di merci. Ogni merce che entra o attraversa i confini internazionali deve essere dichiarata alla dogana per mezzo di questo codice. Si consiglia vivamente di selezionare un codice tariffario con la massima precisione, utilizzando lo strumento fornito da Ecoparcel (Quando si completa la dichiarazione doganale, fare clic su "Inserisci codice tariffario manualmente") o selezionando il codice tariffario pertinente dalla lista sul sito ufficiale del governo Lista dei codici tariffari.

Si prega di notare che è responsabilità di ogni mittente scoprire se la merce è proibita o limitata. A seconda della destinazione della spedizione, se il mittente sta spedendo un articolo proibito, il vettore può disporre del pacco a propria discrezione.

Numero EORI per le imprese

Le imprese e le persone che desiderano commerciare devono utilizzare il numero EORI (Economic Operators Registration and Identification) come numero di identificazione in tutte le procedure doganali quando scambiano informazioni con le amministrazioni doganali. Ogni operatore economico stabilito nel territorio doganale dell'Unione ha bisogno, ai fini doganali, di un numero EORI. Coloro che non hanno un numero EORI possono ottenerlo dal sito ufficiale del governo.

DDU e DDP spiegati

Delivered Duty Unpaid (DDU) è un termine del commercio internazionale che significa che l'acquirente è responsabile dei dazi di importazione. Al contrario, Delivered Duty Paid (DDP) indica che il venditore deve coprire i dazi, lo sdoganamento all'importazione ed eventuali tasse . Questo significa che se non avete un numero IOSS disponibile, sarete in grado di scegliere il metodo di pagamento dei dazi che più vi aggrada quando completate la vostra dichiarazione doganale.